L’ultima bolina di Angelo

Angelo e Cino
Sabato 3 Maggio è venuto a mancare il nostro carissimo amico e fondatore del circolo velico Angelo Tamantini.
Angelo aveva dedicato gli ultimi 20 anni della sua vita alla diffusione della vela all’interno della Club Campeggiatori Romani, con il grande entusiasmo e la generosità che hanno  sempre caratterizzato ogni sua azione.
Angelo con impegno e dedizione aveva conseguito il brevetto di istruttore federale della Federazione Italiana Vela, e nel 1995 aveva ottenuto sempre dalla FIV l’affiliazione del circolo velico del CCR, che così ha potuto, da qual momento, vantare l’effigia di circolo velico federale.
Tanti nostri figli e nipoti hanno frequentato i suoi corsi di vela estiva: Angelo amava insegnare  ai bambini e fargli vivere le prime esperienze veliche in modo semplice e divertente, quasi facendole sembrare dei giochi acquatici; tutti i bambini lo chiamavano lupo, soprannome che a lui piaceva tantissimo, tanto che la scritta lupo era sempre presente sul suo cappellino e sul giubotto di savataggio durante i corsi di vela.

piccoli allievi5
Anche tanti adulti sono stati iniziati allo sport della vela da Angelo, a riprova di quanto la sua passione fosse contagiosa; molti di noi si sono avvicinati alla vela con un suo corso , o semplicente uscendo con lui su una delle sue bellissime barche.
Aveva anche fondato,con grandi sacrifici personali, un’associazione per la pratica degli sport velici  a favore dei disabili, per poter offrire anche a persone con gravi handicap questa bellissima esperienza.

018 019

Angelo aveva un cuore grande: ogni problema diventava il suo e offriva a tutti il suo aiuto esperto e disinteressato; se qualcuno per un lavoro lungo e impegnativo insisteva per pagarlo, lui rispondeva  che al massimo poteva sdebitarsi con una bottiglia di grappa.

EPSN0007
Insieme al suo grande amico SIlvano progettavano,costruivano e riparavano praticamente di tutto; erano una coppia formidabile e esperta in ogni tipo di lavorazione. Qualsiasi fosse il problema che veniva loro sottoposto, trovavano sempre una soluzione per tutti.    

Si è sempre prodigato per diffondere la cultura marinaresca all’interno del circolo, aveva una grande attenzione per la sicurezza e non si stancava mai di ricordarci quanto fosse importante controllare sempre tutta l’attrezzatura prima di uscire, in particolare con condizioni meteo marine impegnative.
Ci ha guidato e spinto su un percorso che oggi vede il nostro circolo con un numero sempre cresente di allievi e con tanti ragazzi  e ragazze impegnati nell’attività agonistica; l’aver contribuito a realizzare il suo progetto è una cosa che ci rende veramente fieri.
Anche dopo il gravissimo infortunio che lo ha colpito, non ci ha mai fatto mancare i suoi consigli e il suo supporto, era sempre disponibile e si dispiaceva di non poter più occuparsi della manutenzione della barche della scuola vela.
Ciao Angelo, ci mancherai tanto.       
Il tuo circolo velico.

gruppo_angelo

Comments are closed.